Philips Hue: Il sistema d’illuminazione smart per una casa domotica

Philips Hue anteprima

Chi desidera rendere la propria abitazione domotica avrà sicuramente sentito parlare di Philips Hue, un sistema d’illuminazione smart tra i più utilizzati ed apprezzati. Il nome del brand è sinonimo di alta qualità, tecnologie avanzate e sviluppo nel settore. I vari dispositivi sono inoltre molto semplici da utilizzare e soprattutto compatibili con Alexa, Google Assistant, Apple HomeKit e IFTTT.

L’insieme di tutti questi fattori rendono i dispositivi Philips Hue l’ideale per chi desidera una casa intelligente e con vari sistemi interconnessi tra loro.

Cos’è Philips Hue

Philips Hue è una linea di prodotti pensati per l’illuminazione smart e ad oggi è uno dei sistemi LED più utilizzati nelle abitazioni domotiche. La linea comprende diversi dispositivi, tra cui: lampadine smart, strisce LED, sensori di movimento, interruttori, lampade, luci da esterno e numerosi altri accessori. Sono tutti dotati di connessione Wi-Fi e comunicano tra loro attraverso un Bridge Hub centrale collegato al modem dell’abitazione.

I dispositivi Philips Hue possono essere quindi controllati anche fuori casa tramite l’apposita applicazione, disponibile per smartphone e tablet con sistema operativo Android ed iOS. Inoltre, se si è in possesso di un assistente vocale come Alexa o Google Home, è possibile utilizzare i vari dispositivi attraverso il solo comando vocale.

Oltre alla classica luce bianca, le lampade e le lampadine Philips Hue sono dimmerabili. E’ possibile cambiare l’intensità dell’illuminazione e cambiarne il colore tra 16 milioni di combinazioni disponibili.

Come funziona

Il sistema di illuminazione Philips Hue è molto semplice non solo da utilizzare, ma anche da configurare. Il primo passo è ovviamente quello di acquistare una lampadina Hue e sostituire quella classica già presente in casa.

Una volta collegato il Philips Bridge alla presa di corrente ed al modem dell’abitazione tramite cavo Ethernet, è necessario scaricare l’omonima applicazione sul proprio smartphone o tablet. La configurazione richiede pochi e semplici passaggi e una procedura guidata accompagnerà passa dopo passo l’utente durante tutta l’operazione.

Una volta terminato ed abbinati i vari dispositivi sarà inoltre possibile rinominarli per agevolarne il controllo tramite assistente vocale.

Applicazione

Uno dei punti di forza di questi dispositivi è la possibilità di creare delle routine giornaliere, oltre al controllo da remoto. Attraverso l’applicazione, scaricabile dall’Apple Store o dal Google Play Store, tutte le lampadine di una stanza possono essere raggruppate, piuttosto che lasciarle come un singolo punto luce. In questo modo sarà molto più semplice controllare con il solo comando vocale l’intera cucina dicendo “Alexa, spegni tutte le luci in cucina!”.

L’applicazione è in continuo aggiornamento e propone alcune funzionalità come: impostare un timer, una routine giornaliera, aggiungere impostazioni di sicurezza e cambiare il colore all’illuminazione. Sono inoltre presenti alcuni scenari predefiniti che modificano l’intensità ed il colore ad una stanza. Ad esempio è possibile impostare “L’aurora Boreale”, che modifica i colori dell’illuminazione con variazioni di tonalità dal blu al verde.

Compatibilità con gli assistenti vocali

I dispositivi Philips Hue sono compatibili con gli assistenti vocali. Se in casa è presente un dispositivo Amazon Echo o Google Home è possibile utilizzare vari comandi vocali per il controllo dell’illuminazione, come:

  • Hey Google, accendi le luci della nel salone.
  • Alexa, imposta la luminosità del lampadario al 20%.
  • Ehi Siri, spegni le luci di casa.
  • Alexa, imposta le luci nella cucina più fredde.
  • Alexa, cambia colore delle luci in salone in blu.

Tecnologia Zigbee

Il sistema d’illuminazione Philips Hue utilizza Zigbee, una tecnologia di comunicazione tramite WiFi e Bluetooth. Questa permette alla singola lampadina di comunicare con il bridge collegato al modem.

Ogni volta che tramite lo smartphone o lo smart speaker controlliamo una lampadina, questa invierà un segnale al modem. Philips Hue Bridge trasforma l’impulso in segnale Zigbee, che viene inviato poi alla lampadina. Se si dispone già di un dispositivo con tecnologia Zigbee, come Amazon Echo, non è necessario l’utilizzo di Hue Bridge.

La tecnologia Zigbee è completamente sicura e priva di rischi e nessun dispositivo Hue è direttamente connesso al cloud.

Utilizzo senza internet

E’ possibile utilizzare i dispositivi Philips Hue senza una connessione ad internet semplicemente tornando ad utilizzare il vecchio e classico sistema, ovvero l’interruttore.

Ovviamente in questo modo si andranno a perdere tutte le potenzialità di questo tipo di dispositivo.

I migliori prodotti Philips Hue

Come abbiamo anticipato in precedenza, i dispositivi che compongono la linea Philips Hue sono svariati:

Philips Hue Bridge

Anteprima Prodotto Voto Prezzo
Philips Hue Bridge 2.0, Centro di Controllo del... Philips Hue Bridge 2.0, Centro di Controllo del... 2.404 Recensioni 49,35 € 46,43 €

Philips Hue White e White Ambiance

Sensori di movimento Philips hue

Interruttori Philips Hue

Strisce LED Philips Hue

Luci da esterno Philips Hue

Lampade Philips Hue

Avatar for Sotech Italia

Sotech Italia

Il Blog che ti da notizie di tecnologia, di innovazioni, guide, gaming e di tutte le informazioni provenienti dal mondo del web.

Vedi tutti i post